Miyamoto parla delle side-quest del nuovo Zelda per WiiU

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 03-01-2015 7:56 Aggiornato il: 03-01-2015 8:00

zelda

Shigeru Miyamoto in una recente intervista ha parlato del nuovo Zelda, soffermandosi in particolare sull’importanza delle side quest ossia missioni secondarie presenti nel titolo.

Zelda: Numerose missioni secondarie

Vi saranno dei momenti in cui il giocatore dimenticherà l’obiettivo principale perchè impegnato a completare le missioni secondarie presenti lungo la strada.

Zelda non è di certo il primo titolo prodotto da Nintendo in cui la modalità Storia passa in secondo piano, basti pensare a Captian Toad (previsto per il prossimo Venerdi) in cui la longevità della Storia si attesta sulle poche ore contrariamente ai livelli extra accessibili dopo i titoli di coda.

L’obiettivo di Nintendo è quello di offrire una valida alternativa alla classica modalità storia, un modo per sfruttare fino al midollo come si suol dire il titolo acquistato. Quante volte dopo aver acquistato e completato un gioco lo avete abbandonato ed avete esclamato frasi del tipo ” soldi buttati al vento ? ” oppure ” 70€ per cosi poco tempo di gioco?”, Nintendo è proprio questo che vuole evitare, per tale motivo ha deciso di creare numerose quest secondarie nel nuovo Zelda per distrarre il giocatore dall’obiettivo finale.

Zelda approderà (salvo imprevisti) nei negozi digitali e RETAIL entro quest’anno in esclusiva WiiU, maggiori informazioni nel corso dell’E3 2015 che si terrà con molta probabilità nei primi giorni di Giugno 2015. Nel frattempo potete acquistare e gustarvi Hyrule Warriors, una sorta di Dynasty Warriors dedicato interamente a Link e al fantastico mondo di Zelda.

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato