Miyamoto non è l’erede di Iwata secondo gli analisti

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 23-07-2015 8:59

E’ trascorsa una settimana da quando Iwata ha lasciato questo mondo a causa di un cancro al fegato, ed oggi si discute su chi potrebbe essere il possibile erede di Iwata che prenderà le redini in mano e guiderà la compagnia nei prossimi anni.

miyamoto_iwata

Chi è l’erede di Iwata?

Secondo gli analisti Miyamoto non può essere l’erede di Iwata:

L’idea di avere Miyamoto a capo di nintendo è un sogno romantico ma bisogna che il presidente abbia un’esperienza aziendale maggiore, Taekda-san ha le qualità giuste, fu lui a optare e proporre una nuova interfaccia per il Wii che un Gamecube più veloce e con grafica migliore.

Iwata-san era un programmatore e divenne un grande leader con il tempo, Nintendo è la produttrice di vidoegiochi più famosa al mondo per cui a capo dovrebbe avere persone simili a lui, in grado di seguire le sue orme. Takeda ha dato il suo contributo più volte nello sviluppo non solo di software ma anche di hardware ed ha una visione simile a quella di Iwata.

Le parole degli analisti non lasciano spazio all’immaginazione, Miyamoto è un grande sviluppatore di software e dobbiamo a lui l’esistenza di Super Mario, Donkey Kong, Zelda, Fzero, Starfox, Metroid e molti altri capolavori, metterlo a capo dell’azienda significa dire anche addio ai suoi futuri titoli perchè come sapete un presidente non ha tempo per dedicarsi ad altro. Per ora la poltrona resterà vuota fino a quando non si prenderà una decisione, l’assenza di un presidente potrebbe incidere sullo sviluppo della NX? Non ci resta che attendere per scoprirlo.

Se volete conoscere la storia di Iwata vi invitiamo a consultare il nostro articolo.

Giovanni Damiano

SEO WEB COPYWRITER: Recensore, Tester, Blogger e Youtuber, appassionato di Tecnologia e Intrattenimento videoludico

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato