Microsoft parla dell’evoluzione della Xbox One

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 05-10-2015 9:06

Il capo della divisione Xbox India in occasione di un’ intervista fatta dalla testata giornalistica GamingBolt, si è espresso in merito all’evoluzione della console nel corso degli ultimi anni.

xbox one

L’evoluzione della Xbox One secondo Microsoft

Gli aggiornamenti sono importanti ma in realtà non possono essere definiti tali in quanto introducono caratteristiche e funzionalità. Rispetto il periodo di lancio la console si è evoluta mese dopo mese e continuerà a farlo anche in futuro, questo è possibile grazie ai feedback dei consumatori.

I consumatori si aspettano qualcosa dalla console e faremo tutto il possibile per accontentarli tramite degli aggiornamenti. Siamo convinti che molti passeranno alla Xbox One abbandonando la Xbox360 sopratutto grazie alla recente retro compatibilità. Da tempo ci veniva richiesto l’introduzione del supporto dei giochi Xbox360 e questi ultimi giocatori erano preoccupati di perdere il loro grande investimento fatto sulla scorsa generazione, cosi che abbiamo risolto il problema.

In questo modo convinceremo chi ha una Xbox360 a passare alla Xbox One.

Il discorso non fa una piega questo è certo, coloro che hanno una Xbox360 grazie alla retro compatibilità potrebbero avere un motivo in più per passare alla nextgen. Ma come funziona questa retro compatibilità? A partire da Novembre sarà disponibile per tutti (già attiva per i tester) e supporterà inizialmente un centinaio di giochi per poi estendersi nel corso degli anni.

Coloro che hanno acquistato giochi digitali se li ritroveranno su Xbox One pronti per essere riscaricati GRATIS, chi invece possiede un disco basterà introdurlo nella console per scaricare la versione digitale. Vi ricordiamo che a partire da questa settimana la nuova dashboard sarà disponibile per tutti i tester del programma preview.

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato