Capcom parla degli zombie di Resident Evil 6!

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 29-07-2012 10:53 Aggiornato il: 29-07-2012 10:55

Il produttore esecutivo di Resident Evil 6, Hiroyuki Kobayashi, in un intervista ha colto l’occasione per parlare degli zombie presenti nel sesto capitolo della saga.

” Gli Zombie visti nel precedente capitolo non potevano essere definiti tali in quanto non rispecchiavano la tipologia di zombie al quale i giocatori sono abituati, dopo la delusione dei giocatori, abbiamo deciso con Resident Evil 6 di tornare alla vecchia tipologia di zombie sia nel design che nei movimenti, ovviamente saranno più terrorizzanti 🙂

Gli zombie, in Resident Evil 6, si muoveranno lentamente ma non appena ci avvicineremo ad essi, eseguiranno degli scatti o salti velocissimi per attaccarci in poco tempo, come se fossero in preda ad un raptus. Molti ce lo hanno chiesto, ebbene si, gli zombie, in Resident Evil 6 potranno usare le armi, in quanto hanno conservato l’istinto nell’usare armi da fuoco o altri tipi di oggetti, dopo tutto in passato erano degli umani.

Useranno le armi in base al riflesso della loro vita passata da esseri umani e non sulla coscienza. I giocatori, potranno interagire con gli zombie in svariati modi, ma per ora è presto per svelarlo!

Per coloro che non lo sanno, Resident Evil 6 ci farà vestire i panni di svariati personaggi in 3 differenti ambientazioni e storie! Ritornerà la modalità co-operativa online o schermo condiviso, gli zombie vecchia scuola, possibilità di sparare mentre si corre o cammina (cosa non presente in Resident Evil 5), un gameplay più frenetico, veloce, reattivo, possibilità di copertura e molto altro ancora.

Coloro che hanno acquistato Dragon’s Dogma possono scaricare la demo del gioco, disponibile anche su reti P2P e compatibile anche con console originali, basterà trasferire la demo su USB, collegare la pendrive alla console e giocare! Semplice no? Cosa ne pensate del ritorno alla vecchia scuola per gli zombie ? E del fatto che possono utilizzare armi?

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento