Amazon sfida la concorrenza con il motore grafico Lumberyard GRATIS per tutti

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 10-02-2016 8:01 Aggiornato il: 10-02-2016 8:02

Stanchi di Unity, Unreal Engine e di tutti gli altri motori grafici? Tranquilli, ci pensa Amazon con Lumberyard. Come un fulmine da levante a ponente, cosi è stato l’annuncio e il rilascio GRATIS della prima BETA del motore grafico targato Amazon, il che dimostra di come l’azienda abbia intenzione di mettere le mani in pasta un pò ovunque.

amazon_lumberyard_editor_relay

Sviluppare giochi con Amazon

Utilizzando il CryEngine, Double Helix e Amazon Web Services, Amazon ha realizzato un proprio motore grafico per la gioia di chi ama sviluppare giochi e non ha intenzione o non può spendere degli euro per acquistare una licenza, il suo nome è Lumberyard e per ora è in fase BETA.

Il software è compatibile con tutte le versioni di Windows da Vista a 10 e permette di sviluppare giochi sia per PC che per console, supporta dispositivi portatili e ovviamente la realtà virtuale (la quale verrà aggiunta in seguito). Tra i servizi compatibili troviamo anche Twitch, il quale potrà essere integrato nei propri giochi per permettere streaming o ChatPlay e JoinIn.

Amazon ci tiene ad informare gli utenti che anche la versione definitiva verrà distribuita gratuitamente, la società ha intenzione di monetizzare attraverso GameLift, un servizio basato sulla tecnologia Cloud, la quale si occuperà di creare server per i giochi multiplayer che gli sviluppatori realizzeranno con Lumberyard. Se volete cimentarvi nello sviluppo di esperienze videoludiche attraverso il motore grafico Amazon, allora non vi resta che scaricarlo GRATIS cliccando QUI

Il funzionamento è molto simile all’Unreal Engine, utilizza sistemi che ricordano diagrammi di flusso per correlare le varie operazioni, evitando cosi di scrivere linee e linee di codice, rivolto quindi a tutti sia agli esperti che a chi si avvicina per la prima volta ad un motore grafico.

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato