Differenza tra Browser Game e MMORPG

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 11-05-2016 7:49 Aggiornato il: 11-05-2016 8:10

Avete mai scambiato un browser game per un MMORPG o viceversa? Oggi vedremo le differenze sostanziali che rendono le due tipologie di gioco uniche e diverse tra loro, nonostante entrambi siano gratuiti la maggior parte delle volte.

Confondere un browser game per MMORPG è molto semplice perchè esistono numerosi giochi di quest’ultimo genere giocabili comodamente dal proprio browser ma come suggerisce il nome stesso della parola, si tratta di giochi rivolti principalmente ed esclusivamente alla rete.

l_narudou_03

I Browser Game

Si definisce Browser Game un gioco che non necessita di installazione e che può essere lanciato su qualsiasi browser, indipendentemente dal sistema operativo in uso e dalla versione del browser stesso. Questa tipologia di gioco generalmente non necessita di registrazione, se parliamo chiaramente di servizi come Poki che mettono a disposizione centinaia o addirittura migliaia di giochi pronti per essere lanciati.

I browser game si suddividono in fps, classici, multiplayer, strategici, online, mmorpg, rpg e molti altri ancora. Un tempo realizzati con il JAVA e il FLASH, oggi vengono sviluppati tramite il linguaggio di programmazione HTML 5 o engine come Unity. Richiedono una connessione internet momentanea, giusto il tempo per lanciarli a differenza degli MMORPG. I migliori browser game il più delle volte derivano da una versione console degli stessi, reboot sviluppati esclusivamente per coloro che non disponendo di un PC prestante necessitano di giocare, l’ideale per tutti i sistemi operativi e browser.

Sicuramente avrete almeno una volta giocato ad uno dei numerosi titoli presenti sul social network Facebook, quelli sono browser game! Chiaramente in questo caso necessitano di account Facebook e dell’autorizzazione per comunicare con il proprio profilo ma restano pur sempre browser game, la maggior parte di essi vanta una contro parte mobile o addirittura pc e console.

bless-screenshot1

Gli MMORPG

Come suggerisce il nome stesso della parola, MMORPG sta per MASSIVE MULTIPLAYER ONLINE ROLE PLAING GAME, e sono quei giochi che il più delle volte necessitano di registrazione e login, permettono ai giocatori di entrare nel meraviglioso mondo del genere RPG (gioco di ruolo) online con numerosi giocatori, per questo motivo prende il nome di MASSIVE MULTIPLAYER ONLINE.A volte vi capiterà di imbattervi in MMORPG giocabili via browser senza registrazione o installazione, per tale motivo non bisogna confondere questa tipologia di gioco con i browser game che sono totalmente differenti, pensati per ammazzare il tempo nei pochi momenti di pausa, tra una ricreazione dallo studio o lavoro.

Gli MMORPG possono essere di vario tipo, alcuni via browser e altri tramite client. Negli ultimi anni i team di sviluppo grazie all’avvento di engine come UNITY, sono in grado di realizzare giochi di ruolo online dal comparto grafico eccezionale, i quali necessitano ovviamente di un computer dalle ottime prestazioni, seppure vi sia la possibilità di settare le specifiche tecniche dalle impostazioni degli stessi.

Unityenginelogo

Esistono MMORPG incentrati sul PVM o PVE ossia scontro trai i giocatori e MMORPG nel quale più giocatori co-operano per un bene superiore, ossia sconfiggere nemici e boss, salire di livello e fare acquisti. Sono milioni le persone al mondo che ogni giorno dedicano tempo a questo tipo di giochi, oltre a permettere di isolarsi dal mondo e divertirsi, consentono di conoscere persone provenienti da tutto il mondo con la medesima passione in comune.Gli MMORPG si suddividono a loro volta in giochi di ruolo realizzati in 3D in cui il free roaming e quindi l’esplorazione è all’ordine del giorno e giochi nei quali ci si ritrova a dover completare quest con un comparto grafico in cell shading e una struttura in 2D dove è possibile solo proseguire o tornare indietro.

Ricapitolando, il browser game in genere è il gioco che può essere lanciato via browser indipendentemente dalla versione dello stesso o dal sistema operativo in uso, non necessitano di una connessione internet costante, registrazione, login ma sopratutto installazioni. Il genere MMORPG invece contrariamente ai browser game spesso necessita di un client per giocare e quindi di una installazione corposa, connessione internet costante in quanto bisogna comunicare con i server di gioco essendo totalmente online e di conseguenza una registrazione e quindi un login.

Esistono anche browser game MMORPG ma in quel caso si tratta di MMORPG giocabili via browser e che quindi non hanno comunque nulla a che vedere con il genere browser game. Potremmo affermare che gli MMORPG sono per coloro che hanno tempo ma sopratutto denaro da spendere, in quanto pur essendo free to play, necessitano di denaro reale per lo sblocco di ulteriori extra.

Lord.Knight.(Elsword).full.1854586

Differenze tra MMORPG e BROWSER GAME

Vediamo ora in forma schematica quali sono le principali differenze tra le due categorie di giochi:

Browser Game

  • Totalmente gratuiti
  • Non necessitano di installazione
  • Non richiedono una registrazione o login
  • Compatibili con tutti i browser e sistemi operativi
  • Non necessitano di PC performanti
  • Non richiedono una connessione internet costante

MMORPG

  • Incentrati esclusivamente sull’online, per tanto richiedono una connessione internet costante
  • Pur essendoci numerosi free to play, alcuni contenuti sono a pagamento con valuta reale
  • I veri MMORPG richiedono dei client esterni da scaricare e installare sul PC
  • Bisogna possedere un PC con prestazioni medio-alte per giocare
  • Non sono compatibili con tutti i sistemi operativi ma principalmente Windows

A volte i BROWSER GAME e MMORPG coincidono, vi capiterà spesso di imbattervi in BROWSER GAME giocabili ma che allo stesso tempo sono anche MMORPG.

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata “Press Start”! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l’illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato