Prince of Persia (2008)

Pubblicato da: Luca M.- il: 18-11-2008 13:31 Aggiornato il: 17-08-2015 11:08

Se avevate già svuotato le scarpe dalla sabbia, beh, dovreste ripensarci.

Prince of Persia è il quarto capitolo della famosa serie videoludica, in uscita dal 2 Dicembre 2008. Creato dalla Ubisoft dimostra migliorie a livello di gameplay e di grafica, utilizzando lo stesso motore grafico di Assassin’s Creed.

Il gameplay rimarrà molto simile al capitolo Sand of Time, ossia, acrobazie, puzzle ed elementi di combattimento rimarranno intatti. Altra particolarità (molto simile a GTA) sarà che il gioco non sarà lineare, quindi avremo spesso la possibilità di girare indisturbati per la mappa.

Un personaggio chiave, o meglio i suoi aiuti, per il gioco sarà Elika. Gli sviluppatori hanno chiaramente detto che il principe, in questo gioco, non morirà.
No, non è uno zombie né tantomento un vampiro. Semplicemente, nelle situazioni più disperate, la cara Elika verrà in nostro aiuto. Se ad esempio cadremo a causa di un salto troppo corto, lei verrà a prenderci e ci riporterà dov’eramo, in un combattimento ci aiuterà, se saremo atterrati e così via.
Inoltre, Elika, ci aiuterà nella risoluzione dei puzzle (in caso non sapessimo più cosa fare ci indicherà lei, la strada) oppure ci darà una mano nei salti più difficili, grazie alla sua magia.

Il combattimento è molto simile alla trilogia. Una differenza è che, invece di scontrarci con orde di nemici, saranno per lo più combattimenti contro un solo nemico.
Ci saranno quattro bottoni di combattimento base: spada (il principe la userà per attaccare i nemici), guanto (usato per sollevare i nemici da terra e scagliarli in aria), Elika (interverrà per attaccare i nemici) ed il tasto acrobatico (utile per schivare attacchi dei nostri nemici).
La salute del nostro principe è divisa in tre stadi, durante un combattimento: Sano (pieno di energia, rapido ed agile), indebolito (non è agile e molto più vulnerabile agli attacchi dei nemici) ed atterrato (in questo caso rimarrà a terra in balia degli attacchi dei nemici ma, Elika, ci aiuterà respingendoli fin quando non avrà recuperato le forze. Ad una condizione, però. Anche i nemici recupereranno tutta la loro energia).

Trama.

Il principe non è più un nobile, ma una persona qualunque di ritorno da un viaggio con un tesoro che intende sperperare in alcolici e donne. Sì ritrova, però, nel bel mezzo di una tempesta di sabbia, che, conclusa lo farà risvegliare in un giardino, dominato da un un enorme Albero della Vita. Incontrerà Elika e decideranno di aiutarsi a vicenda avventurandosi in questa oasi. Arrivati al centro, però, assisteranno alla distruzione dell’Albero della Vita ed alla liberazione di Ahriman (dio dell’oscurità) che corromperà le terre con la sua malvagità.
Il principe ed Elika, si rivolteranno contro il dio oscuro cercando di sconfiggerlo.

Altri personaggi chiave saranno:

Il Cacciatore: una volta principe ma ossessionato dal desiderio di caccia, offrirà la sua anima ad Ahriman che gli offre di sconfiggere un avversario potentissimo. Accettata l’offerta verrà trasformato in una bestia in continua ricerca del Principe.

Il Guerriero: Re di una terra pacifica ma costretto a continue lotte per difenderla. Ahriman gli offrirà di cambiare le sorti della guerra e salvare la sua gente in cambio della sua anima. Anche lui non rifiutò l’offerta e venne trasformato in una potentissima bestia che uccise ogni nemico minacciasse la sua terra. Conclusa la guerra, però, la sua gente lo esiliò dalla terra e l’unica scelta del Re fu quella di allearsi con Ahriman contro il Principe.

Prince of Persia sembra davvero avere tutti i requisiti per essere il capitolo dominante della passata trilogia e sarà disponibile per PS3, Xbox 360 e PC.

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato