Little Big Planet

Pubblicato da: Luca M.- il: 02-09-2008 10:43 Aggiornato il: 20-06-2015 14:23

Little Big Planet è una delle tante esclusive PS3 prodotta ovviamente da Sony; è uno di quei giochi fatti come si suol dire con poco. L’uscita prevista per il prossimo 29 Ottobre, sarà seguita nel giro di massimo una settimana dalla commercializzazione del Bundle Europeo costituito oltre che dal gioco ovviamente,da una PS3 da 80 GB e un Dualshock 3.
Little Big Planet ha una base ludica molto semplice e intuitiva. Consiste nel personificarsi in un piccino animaletto di pezza (completamente modificabile a piacimento); il videogiocatore potrà interagire con un mondo di gioco regolato da precise routine fisiche e con altri suoi simili, potendo inserire in un qualsiasi ambiente una serie di oggetti e adesivi, aggrappandosi agli elementi dello schermo o agli amici di gioco. Nella prima parte della presentazione il game designer ha costruito, in una piccolissima stanza, il suo personalissimo set. Con un estrema facilità sono apparsi alberi e fiori, ed elementi dinamici come un ingranaggio rotante. Dopo l’arrivo di un secondo personaggio l’interazione con l’ambiente è diventata più completa: i due animaletti hanno colorato l’ambientazione con appositi adesivi .Già questa fase così creativa sarebbe bastata a far apprezzare Little Big Planet ma ad aumentare la sua originalità troviamo anche il particolare design, il colpo d’occhio e la cura per le animazioni degli animaletti. La seconda fase ha visto protagonisti altri due personaggi che si sono aggiunti ai precedenti (tutti molto differenti e ben caratterizzati), ed il quartetto ha cominciato l’esplorazione del lungo livello di gioco. Quindi Little Big Planet si può definire un geniale platform game di stampo classico, basato su una struttura tecnica e grafica di prim’ordine. Lo scopo alla base di Little Big Planet è molto semplice: saltando o interagendo con elementi del livello, si deve giungere alla fine dello schema cercando nel frattempo di raccogliere alcuni frutti gialli.

Galleria immagini per questa anteprima

Un altro aspetto che risulta molto interessante di Little Big Planet è la condivisione di contenuti vari
attraverso server dedicati i videogiocatori potranno diffondere i loro livelli (creati grazie ad un editor che risulta molto preciso). Attraverso un sistema di Game Sharing uguale a quello di Youtube tutti i giocatori collegati potranno testare i livelli direttamente in rete, lasciando commenti, inoltre sarà possibile gestire una lista di amici. A mio parere Little Big Planet è un gioiello tecnico-grafico, formato da una fisica eccezionale, ma anche da modelli 3D eccellentemente definiti e da ottimi effetti grafici degni della next generation.

Lascia un commento