Ghost of a Tale: Anteprima, Trailer e Gameplay

Pubblicato da: Giovanni Damiano- il: 12-07-2017 8:46

Finanziato grazie ad una campagna per la raccolta dei fondi necessari al suo sviluppo, Ghost of a Tale è disponibile su Steam e Console in Early Access ed oggi vogliamo condividere con voi la nostra Anteprima. Non essendo ancora disponibile in versione definitiva non possiamo esprimerci con dei voti ma vogliamo riportarvi le nostre impressioni su questo fantastico ed originalissimo indie game. 

Un topolino in gabbia

Ghost of a Tale narra le vicende di un topolino di nome Tilo che si risveglia all’interno di una prigione sotterranea, accusato di alto tradimento dai Ratti. Tilo è un menestrello imprigionato sulla misteriosa isola di Periclave in cerca della moglie e di una via di fuga. Una storia fantasy dalle ambientazioni medioevali, originale e coinvolgente, a dimostrazione di come anche un semplice topolino possa fare la differenza.

Lo scopo del gioco è quello di evadere dalla prigione e raggiungere la moglie, il tutto condito da missioni secondarie, capi d’abbigliamento e sbloccabili di vario tipo oltre la presenza di buffi personaggi con i quali è possibile interagire. Ghost of a Tale si presenta come un GDR fuori dal comune, salendo di livello è possibile migliorare le statistiche di Tilo per renderlo più stealth, resistente ed abile.

Usa la bottiglia!

Le interazioni sono molte nonostante la modalità Stealth sia la parte dominante del titolo, portandoci il più delle volte ad agire senza destare l’attenzione dei ratti, i quali muniti di una lancia sono in grado di eliminarci con pochi colpi. Tramite cestini, barili, armadi ed altri oggetti presenti negli scenari è possibile nascondersi alla vista dei nemici, oltre a salvare la partita tramite un sistema rapido o manuale.

In qualsiasi momento premendo l’apposito tasto si richiama l’inventario da dove è possibile accedere non solo al cibo che consente di ripristinare la barra della salute, ma anche ai capi d’abbigliamento e a tutti gli altri oggetti raccolti nel corso dell’avventura. Per accedere a determinate stanze della prigione o edifici sull’isola bisogna recuperare le chiavi a volte ben celate o custodite dai ratti, i quali possono essere storditi utilizzando bottiglie o altri oggetti nelle vicinanze. 

Un GDR fuori dal comune

Interagendo con i personaggi intrappolati nella prigione o esternamente ad essa è possibile attivare missioni secondarie o semplicemente avere maggiori informazioni sulla trama o sulla storia dello stesso, il tutto gestito da un sistema di dialoghi a scelta multipla ma purtroppo in lingua inglese. In qualsiasi momento premendo il tasto indicato durante i dialoghi è possibile avere maggiori informazioni sull’oggetto richiesto o sulla missione in corso tramite una sorta di popup a scomparsa.

Come ogni GDR che si rispetti, Tilo può vantare non solo di un differente tipo di equipaggiamento, il quale oltre a rendere il topolino più accattivante consente di incrementare gli attributi quali resistenza, vitalità e forza ma anche di armi di vario tipo con i quali sconfiggere i nemici o rompere gli oggetti come vasi, casse ed altro ancora. Un adventure game di tutto rispetto che merita la vostra attenzione, nonostante sia ancora in Early Access ed abbia bisogno delle giuste ottimizzazioni sia in grafica che in giocabilità. 

Ghost of a Tale GAMEPLAY TRAILER

Giovanni Damiano

Appassionato di videogiochi, telefonia, informatica e intrattenimento. Nato con un controller tra le mani vive in una remota zona della Transilvania in attesa di giochi da completare. La sua prima parola è stata "Press Start"! Cresciuto con un NES 8 BIT ha raggiunto l'illuminazione con la nextgen e i VR

Lascia un commento